L’SGS (SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO) di Basilicata con il concerto del nazionale e del responsabile di progetto (Fabrizio Tanzilli) e con la supervisione del coordinatore prof Carlo Ottavio e del responsabile progettuale Prof. Tonino Iallorenzi, hanno dato vita a una singolare articolazione delle attività a causa delle restrizioni imposte dalla emergenza sanitaria che ci ha coinvolti.

Il PROGETTO RETE 2019-2020 vede coinvolti come altri anni tutti gli SPRAR che ospitano ragazzi immigrati, costruendo un percorso d’integrazione che ha al centro delle attività il calcio.

L’SGS della FIGC di Basilicata è l’unico in Italia che ha sperimentato il progetto: “LA GRAMMATICA DEL GIOCO”.

L’attività ha coinvolto i centri aderenti alla rete SIPROIMI di Gorgoglione, San Chirico Raparo e San Fele, San Severino Lucano e Policoro, con tutti i loro operatori e gli ospiti (in particolare Dina Cuccarese, Giuseppe Valicenti, Antonio Bruno e Carmen Olivieri).

LA GRAMMATICA DEL GIOCO ha voluto dare continuità a RETE!, anche in un periodo di emergenza sanitaria, il Settore Giovanile e Scolastico, ha sviluppato un’attività a carattere territoriale e nazionale da svolgersi da remoto, che coinvolga i ragazzi accolti nei Centri Siproimi che hanno aderito all’edizione 2019-2020 del Progetto.

L’iniziativa denominata “LA GRAMMATICA DEL GIOCO”, è stata un contenitore didattico-ludico e utilizzando il tema del calcio come strumento per favorire attività di carattere educativo-cognitivo – alfabetizzazione, comprensione linguistica, cultura generale, integrazione – e prove di abilità ludico-motorie.

STRUTTURA ATTIVITA’

L’iniziativa si è svolta su piattaforme digitali gratuite, uno strumento semplice e intuitivo, che consente una partecipazione in teleconferenza, all’interno del quale ogni struttura, con il supporto dei referenti territoriali di RETE!, potrà partecipare alle diverse prove sviluppate dallo staff nazionale e regionale.

Le tappe, hanno avuto una durata di circa 40 minuti, articolate in 4/5 prove di carattere didattico e ludico-motorio, come per esempio:

• prova di abilità individuale con o senza palla
• prova di lettura/scrittura: completa la frase (frasi inerenti al calcio)

• prova di abilità a squadre con palla
• quiz sulla storia del calcio
• quiz fotografico

Al termine delle quali ogni “squadra”, ha ottenuto un punteggio, andando a determinare la classifica del proprio raggruppamento. Le modalità di punteggio saranno stabilite in base al numero dei partecipanti.

Ogni tappa è stata gestita dal Referente FIGC SGS di RETE!, che ha condotto la gara attraverso le prove stabilite con l’organizzazione.

Attività sperimentale messa in campo

Per 4 lunedì di giugno alle ore 18,30

Abbiamo realizzato un format con la collaborazione dell’SGS nazionale che coordina il Progetto Rete, ma poi adattandolo e costruendolo con le nostre esigenze dal nome LA GRAMMATICA DEL GIOCO che ha visto tutti e 5 gli SPRAR in 4 appuntamenti in teleconferenza.

Abbiamo alternato due appuntamenti sulla piattaforma ZOOM, con collegamento visuale in teleconferenza, per creare giochi e interazioni su prove di abilità individuale e collettive (gare di palleggi, controllo palla con i piedi, testa, drammatizzazione di grandi azioni di calcio, piegamenti etc.); due giornate nelle quali gli SPRAR si sono sfidate in prove di cultura generale (alfabetizzazione, scrittura, lettura, recitazione canto per testare la padronanza della lingua italiana) e nella conoscenza del calcio (regolamenti, buone pratiche, storia del calcio italiano, europeo e dei paesi di provenienza). A tale scopo allego il link della piattaforma e dell’aula virtuale dove trovare tutti i contenuti realizzati e proposti: https://app.weschool.com/#group/ 1021737/exercises.

Per la cronaca la manifestazione è stata vinta dallo SPAR di San Severino lucano.