Ogni aspirante potrà candidarsi per una sola regione e per una sola classe di concorso di ogni grado scolastico.

Le prove

Considerando l’alto numero di domande atteso, i candidati probabilmente sosterranno una prova pre-selettiva di tipo computer-based. 

Le prove scritte saranno due:

  • la prima, composta da una a tre domande a risposta aperta, riguarderà la disciplina specifica;
  • la seconda sarà costituita da due domande: una inerente i contenuti antro-psico-pedagogici, l’altra riguardante le metodologie didattiche della disciplina impartita.

Alle prove scritte verrà assegnato un punteggio di massimo 40 punti.

La prova orale prevede:

  • la discussione di un argomento specifico della disciplina avvalendosi di metodologie didattiche scelte dal candidato;
  • la verifica della conoscenza di una lingua straniera.
  • Limitatamente alle discipline tecnico-pratiche, la prova orale avrà pure carattere pratico.

Anche all’orale verrà assegnato un punteggio fino a 40 punti e avrà una durata massima di 45 minuti.

I titoli di studio e servizio posseduti dal candidato saranno valutati fino a 20 punti.

Si ricorda che, con il superamento di tutte le prove del concorso docenti 2020, si otterrà l’abilitazione all’insegnamento.

Decreto pubblicato in gazzetta ufficiale, testo definitivo

Non è ancora stato pubblicato il bando.

Cosa studiare?

Programmi da studiare (parte generale, materie, sostegno, metodologia didattica)

Confluenze regionali

Dove svolgerò le prove? Bozza confluenze regionali

Posti

Bozza posti disponibili divisi per classe di concorso e regione

Valutazione titoli

Tabella titoli ALLegato C

Criteri valutazione prove ALLEGATI B

Criteri orale posto comune

Criteri orale posto comune Lingua inglese

Criteri orale posto sostegno

Criteri prova pratica

TABELLA Tabella di corrispondenza dei titoli di abilitazione ALLEGATO D

Scarica

Requisiti

Posti comuni:

  • abilitazione specifica sulla classe di concorso oppure
  • laurea (magistrale o a ciclo unico, oppure diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso) e 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche oppure
  • abilitazione per altra classe di concorso o per altro grado di istruzione, fermo restando il possesso del titolo di accesso alla classe di concorso ai sensi della normativa vigente

Per i posti di insegnante tecnico-pratico (ITP) il requisito richiesto sino al 2024/25 è:

il diploma di accesso alla classe della scuola secondaria superiore (tabella B del DPR 19/2016 modificato dal Decreto n. 259/2017).

Per i posti di sostegno:

Requisiti già indicati per i posti comuni oppure quelli per i posti di ITP più il titolo di specializzazione su sostegno. Concorso straordinario e ordinario secondaria, per il sostegno serve la specializzazione

I 24 CFU

Serve la certificazione dei 24 CFU

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

23 Apr 2020 – 12:02 – redazione

Versione stampabile