Una decisione corretta di Bardi, dimostra però poco autorevolezza. Tirato per la giacca, fa dietrofront e riapre le palestre, forse già da martedì 26. Era sbagliata la decisione di tenerle chiuse fino al 3 giungo, avendo consentito l’apertura di attività più invasive e di contatto di una palestra. Rischia di prendere ora una decisione giusta con la modalità sbagliata. Non è un reato cambiare idea, soprattutto per un politico, quando si rende conto di aver sbagliato, diventerebbe un cattivo esempio se la decisione fosse stata influenzata da correnti di parte, creando un precedente indelicato. LA MIA MODESTA OPINIONE E’ CHE FA BENE A FAR RIAPRIRE LE PALESTRE, AVREBBE FATTO MEGLIO A CONSULTARSI CON QUALCUNO PRIMA DI EMANARE ILD ECRETO N23!

LA NOTA UFFICIALE: “Ora ci attaccano per la chiusura delle palestre. Vedete, io ascolto il parere della task force. E fino a tre giorni fa il parere dei tecnici è stato di tenerle chiuse prudenzialmente fino al 2 giugno. Nelle ultime 48 ore il contenimento del contagio è stato molto incoraggiante e domani – come peraltro già previsto nei giorni scorsi – ci sarà un nuovo confronto sui dati che potrà portare – se confermata la tendenza attuale – ad anticipare la riapertura delle palestre già a partire dal 26 maggio“. 

Chi mi ha attaccato strumentalmente su questo non conosce la mia storia. Per me lo sport è fondamentale nella formazione di qualsiasi persona. Ho giocato a pallacanestro e pallavolo e amo il calcio, come sapete. Fermare lo sport è stata una delle decisioni più dolorose. Continuiamo a comportarci in maniera responsabile. Riapriranno le palestre e, a poco a poco, riprenderanno anche le altre attività. 

Servono pazienza e fiducia. Stiamo tornando alla normalità, ma dobbiamo farlo senza affrettare decisioni che potrebbero vanificare il grande sforzo che hanno fatto tutti i lucani. Forza amici, restiamo uniti. Stiamo vincendo davvero”.