La FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabili Intelletivo Relazionali) sta ottenendo dei grandissimi risultati con le sue rappresentative a Brisbane agli INAS Global Games 2019. I Global Games, sono il più importante evento mondiale riservato ad atleti con disabilità intellettiva relazionale

Global Games 2019: la sintesi di un Trionfo Azzurro

La nostra nazionale compie un’impresa memorabile a Brisbane, chiudendo gli Inas Global Games 2019 con un totale di 25 medaglie: 6 ori, 9 argenti e 10 bronzi. La delegazione conferma in termini sportivi quanto di buono sta facendo la federazione per la promozione dello sport Paralimpico degli Intellettivo e Relazionali.
Tutti gli sport rappresentati sono andati a medaglia, il nuoto la fatta da padrone è stato capace di conquistare 6 medaglie (3 argenti e 3 bronzi), l’atletica ha portato a casa 7 medaglie (4 ori, 1 argento e 2 bronzi), il taekwondo ha conquistato 1 argento e il canottaggio 11 medaglie (2 ori, 4 argenti e 5 bronzi).

il logo della FISDIR

Nell’ultimo giorno di gare l’atletica leggera compie un’autentica impresa conquistando 2 ori, 1 argento e 2 bronzi.
Ndiaga Dieng, dopo l’affermazione nei 1500 (con un pazzesco 3’59”93), vince in grande stile anche gli 800 metri, dominati dall’inizio alla fine dove l’italiano, proprio nell’ultima curva, si concede il lusso di uno scatto che lo fa arrivare al traguardo sollevando le mani al cielo e fermando il cronometro a 1’54’’36.
L’altro oro lo conquista la staffetta 4×100 composta da Gaetano Schimmenti, Ruud Koutiki, Mario Bertolaso e Raffaele Di Maggio; i quattro alfieri azzurri non si accontentano di vincere il titolo mondiale ma addirittura infrangono il primato mondiale (dopo aver due settimane fa frantumato quello europeo) fissandolo a 43’’26.
Di Maggio e Koutiki firmano una splendida doppietta sui 200 metri, vincendo rispettivamente argento e bronzo, mentre la chiusura finale è della 4×400, vincitrice del bronzo.

Il canottaggio supera le 10 medaglie, arrivando a quota 11 complessive di disciplina.
Francesco Di Donato concede il bis, vincendo l’oro al remoergometro sui 100 metri dopo il titolo nei 2.000. La squadra azzurra si conferma di livello assoluto strappando un importante argento nella 4×500.

Medagliere: 6 ori, 9 argenti, 10 bronzi
Nuoto
Kevin Casali – Argento 800 stile Cat. II1
Matteo Falchi – Argento 50 stile libero Cat. II3
Matteo Falchi – Argento 100 100 farfalla Cat. II3
Matteo Falchi – Bronzo 200 stile Cat. II3
Matteo Falchi – Bronzo 100 stile Cat. II3
Matteo Falchi – Bronzo 50 rana Cat. II3
Atletica Leggera
Raffaele Di Maggio – Oro 100 metri Cat. II1
Dieng Ndiaga – Oro 1500 metri Cat. II1
Raffale Di Maggio – Argento 200 metri Cat. II1
Ruud Koutiki – Bronzo 200 metri Cat. II1
Dieng Ndiaga – Oro 800 metri Cat. II1
Staffetta 4×100 – Oro
Staffetta 4×400 – Bronzo
Taekwondo
Michele Cianciotto – Argento
Canottaggio
Francesco Di Donato – Oro 2000 m. indoor Cat. II1
Francesco Di Donato – Oro 1000 m. indoor Cat. II1
Elisabetta Tieghi – Argento 1000 m. Cat. II1
Ahmed Hmoudi – Argento 1000 m. Cat. II1
4X on water + Cox – Argento 1000 m.
Elisabetta Tieghi/Serena Giorgetti – Bronzo 500 metri Cat. II1
4X on water + Cox – Bronzo 500 metri Cat. II1
Elisabetta Tieghi – Bronzo 500 m. Ca