CARO PRESIDENTE GIUSEPPE CONTE,
MI CHIAMO MARCO TRIVIGNO ABITO A LAURENZANA PROVINCIA DI POTENZA, HO 20 ANNI, MIA MADRE DICE CHE HO LA SINDROME DI DOWN E IO PRIMA DICEVO DI NO E ADESSO MI SONO CONVINTO E DICO “SI”. IO VOGLIO CHE L’ITALIA TORNA COME PRIMA QUANDO POTEVO USCIRE E ANDARE IN PALESTRA PER INCONTRARE I MIEI AMICI.
HO BISOGNO ANCHE DI ALLENARMI PERCHE’ GIOCO NELLA SQUADRA DI CALCIO ASD SPORT IN VENETO E FACCIO PARTE DELLA NAZIONALE DI CALCIO A 5 DEI RAGAZZI CON SINDROME DI DOWN QUINDI MI DEVO TROVARE PRONTO PER I PROSSIMI MONDIALI.
E’ UN MOMENTO DIFFICILE PER TUTTI MA PER ME E’ DIFFICILISSIMO.
IO STO SEGUENDO LE REGOLE E RESTO A CASA, SONO CHIUSO IN CASA DA UN MESE .
CHE GIORNO FINIRA’ QUESTO ISOLAMENTO? Boh!
QUANDO APRONO I LOCALI?
IL 13 APRILE TORNIAMO FUORI?
CORONAVIRUS IO TI ODIO
L’ITALIA CE LA FARA’!
L’ITALIA COMBATTE E VINCERA’
IL CORONAVIRUS DEVE MORIRE
VIVA VIVA TUTTA L’ITALIA E LA BASILICATA
TORNERA’ L’ARIA PULITA SENZA CORONAVIRUS COME ERA PRIMA?
BUON LAVORO CONTO SU DI TE!
UN CARO SALUTO
MARCO TRIVIGNO #GIUSEPPECONTE#PRESIDENTECONSIGLIODEIMINISTRI