Ecco l’occorrente per presentare la domanda di mobilità.


Ricordiamo che i docenti di ogni ordine e grado hanno tempo dal 28 marzo fino al 21 aprile. Il personale ATA potrà inoltrarla dal 1 al 27 aprile, mentre per il personale educativo, l’inizio è previsto il 4 maggio e la conclusione il 28 maggio.
Tutte le scadenze e la pubblicazione dei movimenti sono riportate nella tabella sintetica sopra riportata.
In questo articolo di PSN inoltre alleghiamo anche tutta la modulistica necessaria per gli allegati necessari a documentare titoli, servzio esigenze di famiglia e quant’altro necessario a validare il punteggio e le precedenze durante l’elaborazione delle operazioni di mobilità.

Ricordiamo che per la DOCUMENTAZIONE DELLE DOMANDE bisogna tenere presente quanto segue:

ALLEGATI PER DICHIARAZIONE DEI SERVIZI

Le domande devono essere corredate dalle dichiarazioni dei servizi prestati, redatte in conformità ai modelli Miur.

Gli anni di servizio si autocertificano con la compilazione dell’allegato D.

Il punteggio di continuità maturato dopo almeno tre anni di titolarità e servizio effettivo sulla stessa sede (usufruibile dal quarto anno in poi) si autocertifica con la compilazione dell’allegato F.

Il diritto all’attribuzione del punteggio “una tantum” (relativo a a coloro che, per un triennio, a decorrere dalle operazioni di mobilità per l’a.s. 2000/2001 e fino all’a.s. 2007/2008, non abbiano presentato domanda di trasferimento provinciale o passaggio provinciale), deve essere attestato con dichiarazione personale del diritto al punteggio aggiuntivo, analoga al modello MIUR, nel quale si elencano gli anni in cui non è stata presentata la domanda di mobilità volontaria in ambito provinciale.

Qui è possibile scaricare i modelli allegati D, E e F per dichiarazione dei servizi, punteggio di continuità e punteggio aggiuntivo per personale docente, ATA, IRC oltre che ad altre utili dichiarazioni per dichiarazione di attività sindacale, continuità su lingua inglese e per dichiarazione personale per licei musicali.

ALLEGATI PER ESIGENZE DI FAMIGLIA, PERSONALI E 104

Sia la valutazione delle esigenze di famiglia che dei titoli deve avvenire ai sensi delle tabelle di valutazione allegate al contratto sulla mobilità del personale della scuola e va effettuata esclusivamente in base alla documentazione da produrre da parte degli interessati unitamente alla domanda, nei termini previsti. Ai fini della validità di tale documentazione si richiamano le disposizioni contenute nelle note alle tabelle di valutazione allegate al C.C.N.I. 2019.In particolare, nell’ambito della valutazione delle esigenze di famiglia i punteggi riferiti “al figlio” si intendono estesi anche al figlio adottivo o in affidamento preadottivo o in affidamento.

La residenza del familiare deve essere attestata con dichiarazione personale redatta ai sensi delle disposizioni contenute nel D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 e successive modificazioni (autocertificazione), nella quale l’interessato deve dichiarare che la decorrenza dell’iscrizione anagrafica è anteriore di almeno tre mesi alla data di pubblicazione all’albo dell’ufficio territorialmente competente dell’O.M concernente la mobilità, quindi entro l’8 gennaio 2019. Allo stesso modo, il domicilio deve essere attestato con dichiarazione personale redatta ai sensi della normativa suddetta, nella quale l’interessato deve dichiarare che la decorrenza dell ‘elezione del domicilio è anteriore di almeno tre mesi alla data di dell’ordinanza concernente la mobilità. Ovviamente, nel caso di ricongiungimento al figlio nato negli ultimi tre mesi, si prescinde da tale requisito.

Qui abbiamo raccolto tutti gli allegati per esigenze di famiglia, personali e 104 per personale docente, ATA ed IRC

ALLEGATI PER DICHIARAZIONE DEI TITOLI

La dichiarazione dei titoli è relativa al punto III della tabella allegata al CCNI (Titoli generali) e possono essere fatte separatamente, a seconda dei casi, come la dichiarazione del possesso abilitazione specifica, dei titoli posseduti, del titolo di sostegno, dell’ utilizzazione in classe di concorso o come pluridichiarazione sostitutiva.

Gli allegati riportano anche delle informazioni che sono contenute nelle note della tabella allegata al CCNI in modo che il docente stesso si potrà già rendere conto se il titolo dichiarato potrà o meno essere valutato.

Possono essere modificati a seconda delle esigenze del docente ricordando che le dichiarazioni mendaci, le falsità negli atti e l’uso di atti falsi sono puniti a norma delle disposizioni vigenti.

Qui ci sono gli allegati per dichiarazione dei titoli posseduti per personale docente, ATA ed IRC.

Eventualmente è possibile utilizzare anche una pluridichiarazione sostitutiva di certificazioni per Mobilità docenti, può essere compilata in alternativa alle varie autodichiarazioni in modo da realizzare un unico file. Al seguente file va solo integrato l’allegato D (dichiarazione servizi).

Scarica TUTTI I MODULI

Guide Compilazione Domanda Mobilità 2020-21

Allegati:
Scuola dell’Infanzia.
Scuola Primaria

Scuola Secondari di Primo grado.

Scuola secondaria di Secondo grado.