Il Ministro della Salute Speranza, nel corso dell’informativa in Senato, ha annunciato che le misure restrittive proseguiranno sino al 13 aprile, quindi fino a dopo Pasqua. Le sue parole:

“I dati migliorano ma sarebbe un errore cadere in facili ottimismi. L’allarme non è cessato e per questo è importante mantenere fino al 13 aprile tutte le misure di limitazioni economiche e sociali e degli spostamenti individuali”.

Le misure naturalmente riguardano anche le scuole, per le quali proseguirà la sospensione delle attività attiche.

Sempre nel corso del suo intervento, come ripreso dall’Agi, ha affermato che usciremo da questa situazione solo quando sarà pronto il vaccino:

“Senza un vaccino -ha detto il ministro – non sconfiggeremo mai il Covid, siamo tutti consapevoli che per un periodo non breve dovremo sapere gestire questa fase di transizione ed evitare l’esplosione di nuovi focolai”.

Il Minstro La Morgese, nella serata di ieri, a “Di Martedì”, come riferisce sempre l’Agi, ha affermato che spera ci vuole ancora pazienza, sperando di poter andare in vacanza per l’estate:

“Ci vuole tempo, cautela, bisogna capire che questo è il momento più delicato e bisogna fare ancora più attenzione ai propri comportamenti. Dopo Pasqua, entro aprile, vedremo i dati come andranno e verranno prese decisioni. Spero che per l’estate potremo andare in vacanza”.