Decreto Rilancio, ecco il testo che va verso l’ufficialità e potrebbe essere reso pubblico stasera 12 maggio.

I dettagli su bonus e disposizioni come bonus 1.000 partite IVA, smart working e reddito di emergenza.

L’ultima bozza disponibile, composta da 258 articoli (anche se alcuni sono stati rimossi) contiene molte delle novità anticipate nei giorni scorsi, come il reddito di emergenza, la proroga della cassa integrazione in deroga, il bonus 1.000 per le Partite IVA e finanziamenti a fondo perduto.

Il testo del decreto Rilancio – ancora in versione bozza – contiene misure e disposizioni in materia di salute e sicurezza (titolo I), sostegno alle imprese e all’economia (titolo II), misure in favore dei lavoratori (titolo III), disposizioni per la disabilità e la famiglia (titolo IV), enti territoriali e debiti commerciali degli enti territoriali (titolo V), misure fiscali (titolo VI), disposizioni per la tutela del risparmio nel settore creditizio (titolo VII), misure di settore (titolo VIII) e ulteriori disposizioni (titolo IX).

Ecco il pdf della bozza del decreto Rilancio, accompagnato dal testo che descrive alcune delle misure più attese dedicate a famiglie, lavoratori e imprese: