Al via da lunedì 15 giugno 2020 le domande per ottenere i contributi a fondo perduto. L’Agenzia delle Entrate ha comunicato le istruzioni e fornito i moduli per poter richiedere tali contributi.

Oltre 6.192 milioni di euro per l’anno 2020 da erogare senza obbligo di restituzione e destinati ai titolari di partita IVA esercenti attività d’impresa, lavoro autonomo e di reddito agrario. Esclusi dall’elenco i professionisti iscritti agli Ordini.

Per richiedere il contributo a fondo perduto bisogna inviare l’istanza, debitamente compilata, all’Agenzia delle Entrate esclusivamente in via telematica, mediante il portale “Fatture e Corrispettivi”.

Le domande potranno essere trasmesse a partire da lunedì 15 giugno ed entro il 13 agosto 2020. Unica eccezione per gli eredi che continuano l’attività per conto del soggetto deceduto che hanno tempo fino al 24 agosto.

Chi richiede contributi superiori a 150.000 euro deve compilare e inviare anche la dichiarazione sostitutiva di atto notorio per soggetti sottoposti alla verifica antimafia.

I contributi saranno erogati direttamente sul conto corrente del beneficiario indicato nell’istanza.

Modello istanza contributi a fondo perduto

Qui il modello pdf da compilare e sottoscrivere

Come fare domanda per contributi a fondo perduto

Inviare l’istanza per ottenere i contributi è semplice e veloce grazie alla procedura informatizzata. Le istruzioni sono contenute nel provvedimento del 10 giugno dell’Agenzia delle Entrate che andremo a spiegare passo dopo passo.

Per richiedere il contributo all’Agenzia delle Entrate ammette solo ed esclusivamente la modalità telematica; le domande ricevute in altro modo non saranno prese in considerazione. Bisogna compilare il modello (in allegato) reperibile sul sito internet www.agenziaentrate.gov.it e indicare:

Contributo a fondo perduto: istruzioni

Istruzioni per compilare l’istanza

La guida completa