Qualche anno per motivi culturali mi sono imbattuto in questo testo latino che decantava il nettare del “il tanto rinomato Maufoleo“.

Sono passati anni, tra buone intenzioni, delusioni e un parziale disincanto e poi, ho avuto la possibilità di bere questo vino: delicato, frizzate e con delle note di frutti di bosco, il tutto incastonato in rosso rubino che incanta, se non finisse troppo presto.

E’ il mitico vino del Mosileo che incantava i viaggiatori romani e quelli del Grand Tour che attraversavano Veterum.

Lo produce con una cura certosina la famiglia Indaco: omen omen.

il vino del mosileo di Vietri di potenza