Prenotate ora la Basilicata per una gita futura: seconda tappa del turismo virtuale ai tempi del corona virus.

Visitate e scoprite virtualmente i 131 scrigni della Basilicata e prenotate una servizio, un viaggio, un’attrazione o un pasto in uno dei mille posti dove degustare del buon cibo. Prenotate ora, contattando la struttura che vi ha più interessato acquistando un Lucaniabondvoucher una sorta d’impegno d’onore per un viaggio in Lucania e otterrete sicuramente uno sconto sostanzioso e la solita affettuosa ospitalità.

Acerenza

Sorge a 833 m s.l.m. nella parte nord-orientale della provincia di Potenza. E’ considerato uno dei borghi più belli d’Italia dall’associazione omonima, che comprende in totale 196 località della penisola.

Acerenza: prenotate ora con una sorta d'impegno d'onore e visitatela in futuro, otterrete sconti

Posta su un altipiano dai fianchi ripidi, tra il fiume Bradano e il suo affluente Fiumarella, è stata sempre molto importante dal punto di vista strategico per la difesa del territorio.

Le prime notizie di insediamenti abitati risalgono al VI secolo a.C. e sul luogo dell’attuale abitato nacque l’antica Acheruntia, Αχερουντία in greco, citata dagli scrittori romani Tito Livio e Orazio, e nel Medioevo da Procopio. Tutti la citano come “Fortezza di guerra” e “presidio”.

Cosa vedere

Cattedrale di Santa Maria Assunta e San Canio Vescovo 

La cattedrale è un monumento, tra i più importanti della regione: risalente all’XI secolo, fu consacrata nel 1080 in stile romanico con influenze gotiche. Ha una grande abside e un interno a tre navate con importanti tavole cinquecentesche, una cripta del 1524, sulle cui pareti vi sono degli affreschi di Giovanni Todisco da Abriola.

Sia la facciata sia i campanili sono stati ritoccati nel corso dei secoli; la cupola sulla crociera è del XIX secolo. All’interno della sacrestia emerge un busto di Flavio Claudio Giuliano; un passaggio consente di girare attorno al coro e di ammirare le absidi in pietra squadrata. 

Indirizzo: Largo Duomo, 16, 85011 Acerenza PZ. Telef.: 338 473 5594

Chiesa di San Laviero Martire 

La chiesa venne dedicata a S.Laviero martire acheruntino e patrono della città di Acerenza con S. Canio e S. Mariano.Al suo interno si può ammirare un altare in pietra in stile barocco su cui troneggia la tela che raffigura il martirio di S. Laviero, opera di Filippo Donzelli del 1700.La tela è molto venerata dal popolo acheruntino e nella chiesa si conservano similmente le statue di S.Rocco in cartapesta leccese e di S.Giuseppe in legno della Madonna Addolorata in manichino con un vestito nero del 1847.

Indirizzo: Via Umberto I, 85011 Acerenza PZ.

Sala dell’Episcopio 

Il nobile Francesco Antonio Simonello, o de Simonellis ha lasciato al clero di Acerenza la pala d’altare che era situata nella cappella di Santa Caterina d’Alessandria, all’interno della Cattedrale, di proprietà delle famiglie Simonello e Caterini, raffigurante il Matrimonio mistico di Santa Caterina d’Alessandria, dipinta da Horatius Jacobotta da Spinazzola nell’anno 1596. Nell’angolo destro in basso sono raffigurati Francesco Simonello e la figlia Caterina con il loro blasone: D’azzurro, ai due leoni d’oro controrampanti poggianti sul mare e rivolti verso una stella d’oro. In alto a sinistra è rappresentato San Giuseppe, a destra la Vergine Maria con Gesù bambino, che offre a Santa Caterina d’Alessandria, raffigurata con la ruota, l’anello nuziale. Al centro del dipinto vi è Sant’Anna, con lo sfondo di un paesaggio silvano e collinare.

Cosa fare

• 30 aprile: Festa in onore di San Mariano Martire Acheruntino (Compatrono della città)

• 25 maggio: Festa in onore di San Canio Vescovo e Martire (Patrono e Protettore della città e della Diocesi di Acerenza)

• Domenica di Corpus Domini: Solenne processione del Santissimo Sacramento per le vie della città

• 11-12 agosto: Rievocazione storica in costume medievale “Dai Longobardi ai Normanni – Storia di una Cattedrale”. Tel.: 339 246 0046 – Web: https://it-it.facebook.com/associazioneacheruntia.

• 15 agosto: Festa in onore della Madonna Assunta in Cielo

• 1º settembre: Festa in onore di San Canio Vescovo e Martire

• 14-15-16 novembre: Triduo di Preghiere in onore di San Laviero Martire

• 17 novembre: Festa in onore di San Laviero Martire Acheruntino (compatrono della città)

Ristoranti

Ristorante Pizzeria Palazzo Gala: Via Largo Consigliere Gala, 85011 Acerenza (PZ). Telefono: 0971 741616

Ristorante Al Duomo: Piazza Glinni, 13, 85011 Acerenza (PZ).Telefono: 0971 741402

Palazzo Gala: Largo Consigliere Gala, 85011 Acerenza (PZ). Sito web: http://www.palazzogala.com. http://www.palazzogala.com/.