Archives Maggio 2020

Il 28 le frecce tricolori volano su Potenza

In occasione della festa della Repubblica, le frecce tricolori voleranno su numerose città italiane e anche su Potenza il 28 maggio alle ore 15:14.

Ecco il calendario completo di tutti i voli e gli orari per ogni città italiana:

Trento 25/5 10.42
Codogno 25/5 11.05
Milano 25/5 11.12
Torino 25/5 15.14
Aosta 25/5 15.29
Genova 26/5 10.16
Firenze 26/5 10.42
Perugia 26/5 15.14
Aquila 26/5 15.28
Cagliari 27/5 10.49
Palermo 27/5 15.46
Catanzaro 28/5 10.27
Bari 28/5 10.58
Potenza 28/5 15.14
Napoli 28/5 15.31
Campobasso 28/5 15.44
Loreto 29/5 10.33
Ancona 29/5 10.37
Bologna 29/5 15.09
Venezia 29/5 15.28
Trieste 29/5 15.42


60.000 assistenti civici per controllare la Movida

La nuova figura di assistenti civici che dovranno controllare il distanziamento sociale e la movida, è stato annunciato dal ministro Boccia e da Decaro sindaco di Bari e presidente nazionale dell’ANCI.

È in arrivo un’armata di 60 mila “assistenti civici” che avranno il compito di aiutare e vigilare durante la Fase 2. Verranno reclutati con un bando rivolto “a inoccupati, a chi non ha vincoli lavorativi, anche percettori di reddito di cittadinanza o chi usufruisce di ammortizzatori sociali”.

Il bando verrà emesso entro la prossima settimana. Saranno tutti volontari, che offriranno agli enti locali la possibilità di potenziare i controlli nelle strade e aumentare l’assistenza alle categorie più fragili, dagli anziani ai bambini.


Palestre Bardi fa dietrofront: si apre martedì

Una decisione corretta di Bardi, dimostra però poco autorevolezza. Tirato per la giacca, fa dietrofront e riapre le palestre, forse già da martedì 26. Era sbagliata la decisione di tenerle chiuse fino al 3 giungo, avendo consentito l’apertura di attività più invasive e di contatto di una palestra. Rischia di prendere ora una decisione giusta con la modalità sbagliata. Non è un reato cambiare idea, soprattutto per un politico, quando si rende conto di aver sbagliato, diventerebbe un cattivo esempio se la decisione fosse stata influenzata da correnti di parte, creando un precedente indelicato. LA MIA MODESTA OPINIONE E’ CHE FA BENE A FAR RIAPRIRE LE PALESTRE, AVREBBE FATTO MEGLIO A CONSULTARSI CON QUALCUNO PRIMA DI EMANARE ILD ECRETO N23!

LA NOTA UFFICIALE: “Ora ci attaccano per la chiusura delle palestre. Vedete, io ascolto il parere della task force. E fino a tre giorni fa il parere dei tecnici è stato di tenerle chiuse prudenzialmente fino al 2 giugno. Nelle ultime 48 ore il contenimento del contagio è stato molto incoraggiante e domani – come peraltro già previsto nei giorni scorsi – ci sarà un nuovo confronto sui dati che potrà portare – se confermata la tendenza attuale – ad anticipare la riapertura delle palestre già a partire dal 26 maggio“. 

Chi mi ha attaccato strumentalmente su questo non conosce la mia storia. Per me lo sport è fondamentale nella formazione di qualsiasi persona. Ho giocato a pallacanestro e pallavolo e amo il calcio, come sapete. Fermare lo sport è stata una delle decisioni più dolorose. Continuiamo a comportarci in maniera responsabile. Riapriranno le palestre e, a poco a poco, riprenderanno anche le altre attività. 

Servono pazienza e fiducia. Stiamo tornando alla normalità, ma dobbiamo farlo senza affrettare decisioni che potrebbero vanificare il grande sforzo che hanno fatto tutti i lucani. Forza amici, restiamo uniti. Stiamo vincendo davvero”.


Ordinanza n23 di Bardi, si precisa la confusione

In passato ho solo pubblicato i provvedimenti e le ordinanze. Difronte alla 23esima ordinanza, non possono non sollevare alcune considerazioni personali.

23 ordinanze sono davvero tante, soprattutto se la gran parte non fanno altro che chiarire quella precedente o dare delucidazioni e interpretazioni. Questo significa che le precedenti sono state elaborate in maniera grossolana e che almeno la metà erano provvedimenti inutili dei quali potevamo fare a meno. Un’ordinanza oltre a ordinare chiarisce e da indicazioni!

23 ordinanze stanno creando una vera confusione, ho l’impressione che qualcuno ha voluto fare a gara per essere più bravo del governatore di un’altra regione; questa è un sindrome di protagonismo che ha contagiato alcuni presidenti di regione e sindaci.

Oggi ci troviamo ordinanze poco chiare e provvedimenti di difficile comprensione che in alcuni casi contraddicono i precedenti.

Manca, a mio avviso, una decisione indispensabile, considerato il clima di MOVIDA che si sta generando in regione, L’OBBLIGATORIETA’ DELLA MASCHERINE ANCHE ALL’APERTO.

Come si può pensare che un documento che ha come tenore frasi del genere: “… al comma 2 si sostituisce la parola….al periodo…”. Come si può pensare che provvedimenti del genere siano leggibili da tutti. In emergenza che sia di fase 1 o 2, le comunicazioni devono essere chiare e non discriminanti per alcune categorie di persone: tra queste anche chi deve leggere!

Esistono poi delle lacune è imparzialità: non si capisce perché a fine maggio non ci siano ancora disposizioni chiare per le spiagge. Non si comprendere perché non si possano aprire le palestre con ingressi contingentati, quando sono aperti dentisti, parrucchieri ed estetisti che hanno decisamente un contatto più invasivo rispetto a un istruttore che può stare benissimo a 3,4 o 5 metri per dare indicazioni.

Ecco l’ennesimo provvedimento che a mio avviso conferma che il governatore Bardi ha una pessima squadra di consiglieri, alieni e avulsi da questo territorio.


Elenco dei presidenti degli esami di stato in Basilicata e Italia

In molti si apprestano a sostenere nel prossimo mese gli esami di stato a conclusione del percorso di scuola secondaria di secondo grado.

Tutto sembra pronto, ecco l’elenco dei presidenti delle commissioni in Basilicata. Mancano le associazioni alle singole scuole e commissioni.

L’elenco in Basilicata:

Ecco dove reperire l’elenco delle commissioni nelle altre regioni

Elenchi Usr

Abruzzo

Basilicata

Calabria

Campania

Emilia Romagna

Friuli Venezia Giulia

Lazio

Lombardia

Liguria

Marche

Molise

Piemonte

Puglia

Sardegna

Sicilia

Toscana

Umbria

Veneto


Linee guida per gli sport di squadra e per l’attività motoria

Ecco i due allegati che illustrano il disciplinare per gli SPORT DI SQUADRA E PER L’ATTIVITA’ MOTORIA.

Sport di squadra: LINEE GUIDA. MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DEGLI ALLENAMENTI PER GLI SPORT DI SQUADRA. Emanate ai sensi del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 17 Maggio 2020, art.1, lett. e)

Attività motoria: LINEE GUIDA PER L’ATTIVITÀ SPORTIVA DI BASE E L’ATTIVITÀ MOTORIA IN GENERE


Mutui del credito sportivo per ASD e Federazioni

Il Credito Sportivo concede prestiti a partire dai 3.000 € fino a 25.000€.

Beneficiari: Associazioni Sportive Dilettantistiche e Società Sportive Dilettantistiche iscritte al registro CONI o alla Sezione parallela CIP, regolarmente affiliate da almeno 1 anno, alle Federazioni Sportive Nazionali, alle Discipline Sportive Associate, agli Enti di Promozione Sportiva, alle Federazioni Sportive Paralimpiche e alle Sezioni Paralimpiche delle Federazioni Sportive Nazionali.

Mission: Finanziamento liquidità per far fronte a esigenze straordinarie dovute alla crisi COVID-19.

L’importo finanziabile è da un minimo di 3 mila a un massimo di 25 mila euro e comunque in misura non superiore al 25% dell’ammontare dei ricavi risultanti dal bilancio o rendiconto relativo all’esercizio 2019, ovvero, in mancanza dell’ultimo bilancio regolarmente approvato relativo all’esercizio 2018.
0,25% sull’importo del finanziamento, trattenuta al momento dell’erogazione del finanziamento

Caratteristiche: Mutuo chirografario, non è prevista garanzia ipotecaria.

Durata: La durata del finanziamento è di 6 anni. Tasso fisso 1,12%.

LA SCHEDA TECNICA E IL LINK

https://www.creditosportivo.it/covid19.html