Archives Febbraio 2020

TFA sostegno al via i bandi delle Università, ecco le scadenze

Invia di pubblicazione i bandi delle per la Specializzazione sul sostegno, per la presentazione della domanda di partecipazione alle prove selettive del Corso di specializzazione sostegno a.a. 2019/20

Elenco in ordine alfabetico: tutte le scadenze sono in aggiornamento settimanale, leggete l’articolo ogni settimana e troverete tutte le scadenze

ABRUZZO

L’Aquila – Il bando –

BASILICATA

Università degli Studi della Basilicata – PROSSIMA PUBBLICAZIONE

CALABRIA

Università Mediterranea della Calabria –

Università della Calabria –

Università Magna Grecia Catanzaro –

CAMPANIA

Salerno –

Suor Orsola Benincasa – Il bando – 190 euro tassa di partecipazione – scadenza entro e non oltre le 12:00 del 23 marzo 2020

EMILIA ROMAGNA

Parma – Il bando sarà pubblicato indicativamente nella prima settimana di marzo

Unimore –

Ferrara –

FRIULI V.G.

Udine –

Trieste –

LAZIO

Link Campus University – Bando –

Roma Tor Vergata –

Roma Tre –

Foro Italico Roma –

Unint – Roma –

Tuscia –

Cassino –

LUMSA – bando –

Università Europea di Roma – bando –

LIGURIA

Genova

LOMBARDIA

Milano Cattolica non c’è ancora una pagina dedicata

Università di Bergamo –

Università di Milano Bicocca – scadenza Venerdì 20 Marzo 2020 ore 15.00

MARCHE

Urbino

Macerata

Molise

Università del Molise

PIEMONTE

Torino – 5 posti infanzia saranno riservati a candidati residenti in Valle d’Aosta –

PUGLIA

Università del Salent

Bari

Foggia – il bando –

SARDEGNA

Cagliari:

Sassari –

SICILIA

Enna –

Palermo – Il bando – 150 euro la tassa di partecipazione – scadenza 16 marzo 2020

Catania – La pagina –

Messina – Primo avviso –

TOSCANA

Siena –

Pisa –

Firenze –

UMBRIA

Perugia – Il bando –

TRENTINO


Bando di concorso per 4 posti al comune di Vietri di Potenza

Avviso bando di concorso n 4 posti istruttore amministrativo c1

ll COMUNE DI VIETRI DI POTENZA indice un concorso per esami per l’assunzione, mediante contratto di lavoro a tempo pieno e indeterminato, di n. 04 dipendenti da inquadrare nella categoria giuridica C, posizione economica iniziale C1, profilo professionale di “Istruttore amministrativo”, da inserire nell’Area Tecnica – Amministrativa Contabile.

Al dipendente è attribuito il trattamento economico tabellare previsto dal CCNL Comparto Enti Locali vigente, la tredicesima mensilità, la quota aggiuntiva di famiglia e relative maggiorazioni se e per quanto spettanti, oltre ad eventuali altri elementi accessori della retribuzione eventualmente previsti dalle leggi, regolamenti e contratti collettivi nazionali o decentrati.

il Bando

Schema di domanda di partecipazione:


Decreto per la specializzazione sul sostegno

Scuola, firmato il decreto per le specializzazioni sul sostegno

Scuola, firmato il decreto per le specializzazioni sul sostegno
Azzolina: “Quasi 20mila posti disponibili, sostegno importante risorsa”
​​​​​​​Manfredi: “Impegno straordinario delle nostre università”

Il Ministro dell’Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi, d’intesa con la Ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha firmato il decreto che autorizza l’avvio del quinto ciclo dei percorsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità.

I posti a disposizione sono in totale 19.585 fra scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di I e II grado. Le prove di accesso si terranno nei giorni 2 e 3 del prossimo mese di aprile. I corsi dovranno concludersi entro il mese di maggio del 2021. Potranno accedere e frequentare i corsi anche tutti gli idonei, i vincitori di più procedure e chi ha sospeso la frequenza di precedenti percorsi.

“Con il Ministro Manfredi stiamo facendo partire rapidamente un quinto ciclo di specializzazione sul sostegno da quasi 20.000 posti. Il numero più alto mai bandito. Si tratta di un’importante occasione per migliaia di docenti e, ovviamente, di una misura che guarda anche alle studentesse e agli studenti”, sottolinea la Ministra Lucia Azzolina, che prosegue: “Vogliamo dare sempre più continuità alla formazione, programmarla al meglio. Stiamo bandendo subito questo nuovo ciclo, senza interruzioni. E vogliamo proseguire su questa linea. Il sostegno è una grande risorsa nella nostra scuola. Un supporto fondamentale per la didattica, per le famiglie, per i ragazzi. Per questo è importante avere sempre più insegnanti specializzati”.

“Un impegno straordinario delle università per garantire la formazione di quasi ventimila docenti in un settore strategico per l’istruzione nel Paese – spiega il Ministro dell’Università Gaetano Manfredi -. È il più grande intervento formativo in questo campo mai realizzato, che vedrà impegnato tutto il sistema universitario nazionale per garantire la massima professionalità al personale scolastico che opera in un settore così delicato e così importante per le nostre studentesse e i nostri studenti e le loro famiglie”.


Billy Blu un testo per far riflettere sul bullismo

Un testo potente per riflettere su un fenomeno come il bullismo, un avvera piaga nella società italiana e in alcune scuole.

Il testo di Billy Blu di Marco Sentieri

E’ stato Billy
Già, proprio Billy
Non è incredibile?

E’ stato Billy blu, Billy blu, Billy blu
Dico sul serio, Billy blu

Magro come un chiodo, occhiali spessi un dito
Sopra occhiaie da malato di un bluastro scolorito
Fragile, dimesso, timido, educato
Era il più bravo della classe, perciò l’hai sempre odiato
Con lui facevi il bullo, perché tu, nato nell’oro
Gli scaricavi addosso l’invidia del somaro

E lo chiamavi Billy blu, pupazzetto, animale
Gli sputavi tra i quaderni, lo spingevi per le scale
Lui cadeva e tu ridevi, come ride un deficente
Si rialzava e sorrideva, ma non diceva niente
Perché lui era più forte dei tuoi muscoli di cera
E tutta la sua forza l’hai scoperta l’altra sera

Sì perché è stato Billy Blu, Billy blu, Billy blu, Billy blu
Ma, ma la vita è un giustiziere
Tutti i bulli adolescenti, poi diventano quegli uomini dai mille fallimenti
E tu, fallito e solo, appena uscito da galera
Volevi liberarti da te stesso l’altra sera
E hai bevuto, e hai camminato fino all’alba
Lungo il fiume senza meta né pace
Poi sei salito su quel ponte, un bel segno della croce
Ma dietro le tue spalle hai sentito la sua voce

Hey (hey, hey), ti ricordi di me? (Ti ricordi di me?)
Così ti sei voltato, la luce della luna illuminava un uomo magro
Ma l’hai riconosciuto solo quando ti ha sorriso e ha detto: ti aiuto
Ed era Billy blu, Billy blu, Billy blu
E dai, abbracciami, Billy Blu

E così è stato Billy a salvarti la pelle
Quel ragazzo magro magro che ti stava sulle palle
No ma quale odio, non ho nessun rancore
Eri tu quello più debole, tu dentro stavi male

Perciò venivi a scuola, scaricavi sul mio banco
Veleno e prepotenza, da mostrare a tutto il branco
Ma adesso lo hai capito, lo vedo dal tuo viso
La forza del più forte, è chiusa in un sorriso

Ti ricordi di me? Io sono solo uno dei tanti Billy blu
Quelle vittime di un bullo che ogni giorno vi tormenta
Ma bulli non si nasce, no, lo si diventa
Quando hai una famiglia distratta e disattenta

E allora come hai pianto, hai pianto e hai chiesto scusa
Poi siete andati al mare, due birre e una gazzosa
E finalmente hai vomitato i fantasmi dell’infanzia
Tuo padre che non c’era, tu madre piena d’ansia

Che ti dava sempre ragione, anche quando avevi torto
Tutti i tuoi casini sono il frutto di quell’orto
Non hanno mai capito che per non farti del male
Servivano carezze sì, ma all’occasione
Due schiaffi d’amore


Concorso infanzia e primaria, bozza bando: ecco le modalità di presentazione della domanda

ecco la bozza del bando di concorso per l’infanzia e la primaria:

La bozza del bando di concorso della scuola dell’infanzia e primaria è stata inoltrata dal Ministero dell’Istruzione al CSPI: pubblichiamo qui di seguito l’articolo 4 del bando di concorso dove vengono indicate le modalità per la presentazione della domanda. Naturalmente, mancano ancora le tempistiche riguardanti l’inoltro delle domande: le scadenze verranno indicate solamente all’atto della pubblicazione del bando.

Concorso infanzia e primaria, bozza del bando: modalità di invio delle domande

  1. I candidati possono presentare istanza di partecipazione, a pena di esclusione, in un’unica regione, ad eccezione della Valle d’Aosta e del Trentino Alto Adige, per una o più delle procedure concorsuali per le quali posseggano i requisiti di cui all’articolo 3 del presente bando. Il candidato concorre per più procedure concorsuali mediante la presentazione di un’unica istanza con l’indicazione delle procedure concorsuali cui, avendone titolo, intenda partecipare.
  2. La presentazione della domanda attraverso l’applicativo informatico POLIS costituisce modalità esclusiva di partecipazione alla procedura concorsuale ai sensi del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 e successive modificazioni. Le istanze presentate con modalità diversa da quella telematica non sono prese in considerazione.
  3. Per la presentazione delle domande è previsto un termine di trenta giorni. Pertanto, i candidati possono presentare istanza di partecipazione al concorso tramite POLIS a partire dalle ore 09.00 del XX XXXX, fino alle ore 23.59 del XX XXXX
  4. Il candidato residente all’estero, o ivi stabilmente domiciliato, qualora non sia in possesso delle credenziali di accesso al sistema informativo di cui al comma 2, acquisisce dette credenziali presso la sede dell’Autorità Consolare Italiana. Quest’ultima verifica l’identità del candidato e comunica le risultanze all’USR competente a gestire la relativa procedura concorsuale, che provvede alla registrazione del candidato nel sistema informativo. Ultimata la registrazione, il candidato riceve dal sistema informativo i codici di accesso per l’acquisizione telematica della domanda.
  5. Per la partecipazione alla procedura è dovuto, ai sensi dell’articolo 1, comma 111, della legge 13 luglio 2015, n. 107 nonché dell’articolo 11, comma 6 del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e ricerca 9 aprile 2019 n. 327, il pagamento di un contributo di segreteria pari ad euro 10,00 per ciascuna delle procedure per cui si concorre. Il pagamento deve essere effettuato esclusivamente tramite bonifico bancario sul conto intestato a: sezione di tesoreria 348 Roma succursale IT 28S 01000 03245 348 0 13 2410 00 Causale: “regione – ordine di s cuola / tipologia di posto – nome e cognome – codice fiscale del candidato” e dichiarato al momento della presentazione della domanda tramite il servizio POLIS-Istanze on line.
  6. Nella domanda il candidato deve dichiarare, sotto la propria responsabilità e consapevole delle conseguenze derivanti da dichiarazioni mendaci ai sensi dell’articolo 76 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, quanto segue: a) il cognome ed il nome (le coniugate indicheranno solo il cognome di nascita); b) la data, il luogo di nascita, la residenza e il codice fiscale; Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione c) il possesso della cittadinanza italiana ovvero della cittadinanza di uno degli stati membri dell’Unione Europea ovvero dichiarazione attestante le condizioni di cui all’articolo 7 della legge 6 agosto 2013, n. 97; d) il comune nelle cui liste elettorali è iscritto ovvero i motivi della mancata iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime; e) di essere fisicamente idoneo allo svolgimento delle funzioni proprie del docente; f) le eventuali condanne penali riportate (anche se sono stati concessi amnistia, indulto, condono o perdono giudiziale) e gli eventuali procedimenti penali pendenti, in Italia e all’estero. Tale dichiarazione deve essere resa anche se negativa, pena l’esclusione dal concorso; g) di non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento e di non essere stato licenziato da altro impiego statale ai sensi della normativa vigente per aver conseguito l’impiego mediante produzione di documenti falsi e, comunque, con mezzi fraudolenti, ovvero per aver sottoscritto il contratto individuale di lavoro a seguito della presentazione di documenti falsi. In caso contrario, il candidato deve indicare la causa di risoluzione del rapporto d’impiego; h) il possesso dei titoli previsti dall’articolo 5, commi 4 e 5, del decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487, che, a parità di merito o a parità di merito e titoli, danno luogo a preferenza. I titoli devono essere posseduti alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda; i) l’indirizzo, comprensivo di codice di avviamento postale, il numero telefonico, nonché il recapito di posta elettronica ordinaria o certificata presso cui chiede di ricevere le comunicazioni relative al concorso. Il candidato si impegna a far conoscere tempestivamente, tramite il sistema POLIS, ogni eventuale variazione dei dati sopra richiamati; l) se, nel caso in cui sia persona con disabilità, abb ia l’esigenza, ai sensi degli articoli 4 e 20 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, di essere assistito durante la prova, indicando in caso l’ausilio necessario in relazione alla propria disabilità. Tali richieste devono risultare da apposita certificazione rilasciata dalla competente struttura sanitaria da inviare, almeno 10 giorni prima dell’inizio della prova, o in formato elettronico mediante posta elettronica certificata o a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata all’USR competente. Le modalità di svolgimento della prova possono essere concordate telefonicamente. Dell’accordo raggiunto il competente USR redige un sintetico verbale che invia all’interessato. Il candidato affetto da invalidità uguale o superiore all’80%, ai sensi dell’articolo 20, comma 2-bis della legge 5 febbraio 1992 n. 104 e successive modificazioni renderà apposita dichiarazione che non è tenuto a sostenere l’eventuale prova preselettiva; m)la procedura concorsuale per la quale o per le quali, avendone i titoli, intende partecipare nella regione prescelta; n) il titolo di abilitazione all’insegnamento o di specializzazione per il sostegno posseduto ai sensi dell’articolo 3, comma 1, lettere a) e b), e comma 2, conseguito entro il termine di presentazione della domanda con l’esatta indicazione dell’istituzione che lo ha rilasciato, dell’anno scolastico ovvero accademico in cui è stato conseguito, del voto riportato. Qualora il titolo di accesso sia stato conseguito all’estero e riconosciuto dal Ministero, devono essere altresì indicati obbligatoriamente gli estremi del provvedimento di riconoscimento dell’equipollenza del titolo medesimo; qualora il titolo di accesso sia stato conseguito all’estero ma sia ancora sprovvisto del riconoscimento richiesto in Italia ai sensi della normativa vigente, occorre dichiarare di aver presentato la relativa domanda alla Direzione generale competente entro la data termine per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso per poter essere ammessi con riserva; ove l’aspirante sia iscritto ai percorsi di specializzazione sul sostegno avviati entro il 29 dicembre 2019, potrà dichiararlo ai fini della partecipazione con riserva alla procedura.

Gli iscritti in Basilicata per l’anno scolastico 2020/2021

L’USR di Basilicata ha pubblicato i dati degli alunni iscritti all’anno scolastico 2020/2021, il 59,00% sceglie i licei, con lo scientifico che si colloca quasi al 25%.

In calo i professionali e gli istituti tecnici, tengono alcuni professionali. Fanalini di coda il liceo a indirizzo sportivo e il liceo europeo con soli 12 e 7 iscritti.

Boom del liceo scientifico con quasi il 26% e 857 nuovi iscritti.

Ecco il report puntuale:


AGGIORNAMENTO ALBO DELLO SPETTACOLO IN BASILICATA

In calce, il link per l’aggiornamento dell’albo spettacolo 2020 che dovrà essere effettuato entro il 31 gennaio.
Distinti saluti

http://portalebandi.regione.basilicata.it/PortaleBandi/detail-bando.jsp?id=576334

Per informazioni

Dipartimento Presidenza della Giunta
Ufficio Sistemi culturali e turistici. Cooperazione internazionale
Via Annibale di Francia n. 40, Matera
Tel. 0835/284632
sandra.marcangelo@regione.basilicata.it


Morire di calcio è assurdo

Un ragazzo di 39 anni è morto su una strada di una fredda domenica di gennaio in Basilicata. Il suo corpo esanime giace sulla strada, avvolto da una coperta termica. La strada è quella di Vaglio scalo.

La cronaca di incidenti è lunga su quella strada. Ma questo, pare, non è un incidente, ma il frutto della più bieca e atavica rivalità tra due cittadine del Vulture che si contendono chissà quale prestigio o identità.

Lo facevano in un tempo remoto, tra i boschi, poi nella politica, da decenni lo fanno nel calcio.

Il calcio divenuto un’arena o un campo di battaglia, sempre meno per chi indossa i pantaloncini. Loro, i calciatori, in tutte le categorie, lo fanno meno per “passione” e sempre più per la venale premialità.

Invece il “tifoso” si organizza, spende soldi, tempo, risorse per la “maglia”, per l’identità del suo paese e della sua città. Poi poco importa se il suo paese, la sua città non hanno i servizi, i tribunali, le ferrovie, il lavoro, le strade, scuole, amministratori onesti, per quello nessuno combatte, nessuno si indigna, nessuno si sfida.

Campionato di eccellenza lucano, due cittadine come quella di Melfi e Rionero sono costrette da qualche anno a giocare in un campionato minore per alterne vicende societarie.

Un campionato di eccellenza (scritto in piccolo) diventa il terreno di battaglia per i sodali di due squadre di calcio di una categoria che rappresenta l’Azimut di un movimento davvero minimo.

Un ragazzo di 39 anni giace per terra su una strada fredda di una gelida, noiosa come tante, domenica lucana.

Con lui, i suoi sogni, la sua famiglia, i suoi cari, il suo amore, la sua innocenza e quella di tutti noi.

Immagino tante parole, tante prese di posizione, tante iniziative, ma nessuno avrà il coraggio di mandare tutti a casa e chiudere bottega per lungo tempo!


I racconti sulla tazza

Ciao si tratta di un mio piccolo vezzo e giochino anche un po’ autoreferenziale, me ne scuso in partenza.

Ho scritto in maniera naturale alcuni racconti e riflessioni negli ultimi due anni, li ho pubblicati su un formato cartaceo e digitale. Se qualcuno avesse piacere di condividere con me le riflessioni le trovate sul circuito Amazon.

Il costo è imposto da Amazon.


Venosa candidata a capitale della cultura per il 2021

La notizia è stata data dal presidente della 4/a Commissione regionale, Zullino


(ANSA) – POTENZA, 4 GEN – La candidatura di Venosa (Potenza) a Capitale italiana della Cultura 2021 è “una scelta che può rappresentare una preziosa opportunità non solo per la comunità venosina, ma per l’intera Basilicata”. Lo sostiene, in una nota, il presidente della Quarta commissione consiliare permanente della Regione, Massimo Zullino.

Venosa era meta obbligata per tutti i più grandi viaggiatori del grand tour del XVII e del XVIII secolo, come Edward Lear.

Venosa è la sede ideale per un evento culturale di questa importanza per il suo vasto patrimonio materiale e per quello immateriale. La cittadina del Vulture ha dato i natali al padre della letteratura classica, Orazio, al padre della moderna scrittura musicale: Gesualdo da Venosa e a uno dei più grandi poeti che ispirò anche l’opera di Tasso: Tansillo.